15.12.06

Drop off store: nuova vita ai mercatini dell’usato











Conosciuti negli Stati Uniti come drop off store, sono dei piccoli centri di raccolta di oggetti nuovi e usati, dedicati a tutte quelle persone che vogliono vendere in modo veloce e semplice i propri oggetti attraverso la piattaforma di eBay.

Ad oggi, i principali franchisor di drop off store negli Stati Uniti (iSoldIt, e Quikdrop.com) gestiscono qualcosa come 1000 (m-i-l-l-e) affiliati.

Presenti soprattutto nei zone a maggior densità di popolazione all’interno delle città, lo staff di questi negozi si occupa per conto dei clienti di a) fare fotografie professionali per il prodotto da vendere, b) stimarne il valore, c) realizzare una descrizione attraente, d) metterlo all’asta su Ebay, e) gestire la transazione, f) spedire l’oggetto e infine g) consegnare al cliente il denaro ottenuto, liberandolo da ogni incombenza, al costo di una commissione che generalmente varia tra il 25 e il 40%.
Gestendo migliaia di differenti transazioni con margini a mio avviso moolto alti questo business si sia per il franchsior che per il franchisee moolto interessante, considerando che i costi principali per l’affiliato sono principalmente l’affitto di un locale e il costo di una/due persone per raccogliere gli oggetti e gestire le transazioni.
Bisogna soprattutto considerare che:
1) Sono tante le persone che non conoscono Ebay e non sono in grado di usare il computer.
2) Sono tante le persone che pur conoscendo Ebay preferiscono non perdere tempo nella gestione delle transazioni
3) Sono tante le persone che hanno oggetti nuovi o usati (quanta roba avete in garage della quale vi piacerebbe potervi liberare in un solo colpo racimolando allo stesso tempo un bel gruzzoletto?)