2.8.07

Come trovare e sviluppare una idea d'impresa dal forte potenziale? Il metodo Believing - 1° parte

E’ abbastanza evidente che non e’ facilissimo riassumere tutte le operazioni che faccio per stabilire se una startup può essere veramente ad alto potenziale.
Pero’ adesso ci provo. Sintetizzo. Usero’ come esempio un progetto su cui stiamo lavorando al Believing.
Cosi’ capirete perche’ l’ho scelto e perchè continuo a pensare che possa fare molto bene.

Fase 1: lo avvistiamo.
Come nel birdwatching, la prima cosa che faccio e’ individuare un'idea iniziale su cui lavorare.
Scelgo un business perche’ penso che possa crescere non solo a breve termine, ma soprattutto a medio e a lungo.
Molti di voi vogliono sapere dove trovo io le informazioni che uso per le mie analisi e riflessioni. Le trovo dappertutto sulla Rete e fuori.
Per avere idee ci sono un sacco di modi. In generale quello che funziona meglio e’ un mix di informazione incrociata e diriflessione strategica: per l’informazione i siti giusti sono moltissimi. Dai siti di cool hunting come http://www.springwise.com/ ai portali di informazione come http://www.entrepreneur.com/ ai blog come http://www.startupnation.com./
La fregatura è che sono tutti rigorosamente in lingua inglese.
Il mio sforzo e’ e sara’ quello di darvi tutto quello che ritengo importante,
utile e interessante direttamente in italiano sul blog http://www.futuroalleideedelfuturo.it/.
In generale uso parecchio le riviste più “ispiratrici”: tra tutte Wired, Fast Company, Business 2.0 e Red Herring. La rivista italiana Millionaire non è male, ma non mi aspetto di trovare lì l’idea per un business rivoluzionario.
Ma come si avvista una idea all’interno di settori che spesso ne contengono decine o centinaia? Beh, inizialmente le caratteristicheda tenere in considerazione sono:
1 Curiosita’: una idea di cui si parla, che i media coprono molto;
2 Tecnologia: una idea che sembra avere vantaggi competitivi notevoli;
3 Dimensione: non cercatevi settori troppo piccoli.

Fase 2: lo seguiamo
Bene, sul sito http://www.springwise.com/ si parla di un innovativo modello di business center destinato ai mobile workers. L’articolo si intitola “Being space for mobile warriors”.http://www.springwise.com/lifestyle_leisure/being_space_for_mobile_warrior/

L’articolo accenna anche ad una impresa che si occupa di assistenza informatica a domicilio, e si chiama Nerds on site. Mi incuriosisce. Vado sul sito. La cosa inizia a stuzzicarmi. Dopo la fase di avvistamento DEVE seguire una fase dimonitoraggio. Bisogna seguire questa societa’. Fare una ricerca su Google per creare una rassegna stampa personale. Nel frattempo cominciamo ad analizzarla.
Quindi la fase 2 e’ composta di due fasettine:
a) Watchlist: inseriamo l’idea in un portafoglio simulato: il portafoglio dell’innovazione di Believing (per saperne di più su cosa è il portafoglio dell’innovazione puoi leggere l’articolo: Come nascono le idee vincenti?);
b) Analisi preliminare: cominciamo a verificare alcuni elementi.

Per quanto tempo si deve seguire una idea prima di investire?
Un periodo preciso ovviamente non esiste. Diciamo fino a quando non avete tutti gli elementi che vi servono. Io, come sapete,preferisco individuare delle idee che abbiamo caratteristiche per un investimento a medio/lungo termine. Per scovare questi ‘vincitori’ di solito mi prendo diversi mesi dall’avvistamento.
Se sono davvero vincitori non c’e’ fretta.
Mentre la idea frigge nel portafoglio dell’innovazione, cominciamo l’analisi preliminare e vediamo se l’idea e il modello di business di Nerds on site regge questo primo zoom.
A questo punto inizia l’approfondimento di settore.
Caspita, mi rendo conto che Nerds on site non è il solo al mondo che offre assistenza informatica a domicilio di alto livello e con ottimi risultati: ci sono anche Geeks on Call, Computer Assistance. A questo punto…tadà! scopro il leader indiscusso di mercato: l’americana Geek squad.
Provate a capire da soli (le risposte in questa pagina ci sono tutte) se queste aziende rispondono SI a queste prime tre domande:
1 Sono sul podio nei loro settori? Oro, argento o bronzo.
2 Hanno dei chiari vantaggi tecnologici o di altro genere?
3 I settori nei quali operano sono di massa e continueranno ad esserlo?
Diciamo che queste aziende si siano beccate 3 SI e andiamo avanti.
In qualche caso bastano anche 2 SI per proseguire l’esplorazione.
Un solo SI puo’ farvi venire voglia di tenerle comunque d’occhio.
Per oggi basta.
A breve online le prossime 2 fasi.