17.4.08

Non chiamateli magazzini


articolo tratto da http://www.volpescase.it


Una fortuna imprenditoriale è sempre anticipata da una capacità di visualizzazione creativa. L'intuizione, a volte, è superiore alla ragione ed è più grande del sapere.
Nessuna pianificazione, seppure raffinata, potrebbe sostituire un'unica intuitiva scintilla di genialità. Appartiene a questa elite di sognatori e cultori di utopie, anche Luigi Giovanni Carcano. L'imprenditore Varesino, e' infatti colui che, tra lo scetticismo generale, ha importato dagli stati uniti, un semplice quanto innovativo business, il self storage. Stiamo parlando di veri e propri "Hotel delle Cose", strutture extra large a cinque stelle che permettono di riservarsi la propria "suite"(minimo 2,5 metri quadrati fino ad oltre 100 metri quadrati), sicura ed areata, dove riporre tutto ciò che si vuole. Ogni singolo utente è?r dotato, come nei grandi alberghi, di una carta magnetica personalizzata, che gli permette di disattivare l' allarme del proprio spazio e accedere autonomamente e con orari flessibili sei giorni su sette. Il sottofondo di musica classica nei corridoi ampi e illuminati rende ancora più gradevole l'atmosfera. La sicurezza è garantita da telecamere a circuito chiuso, sofisticati sistemi di allarme e da pattugliamenti notturni della vigilanza.
CaSaforte L'hotel delle Cose, offre inoltre, una vasta gamma di servizi accessori, come ad esempio la copertura assicurativa, la vendita dei materiali di imballaggio necessari per conservare i propri beni in deposito e soprattutto il trasloco. l servizio si rivolge per il 60 per cento alle famiglie e single che sono in cerca della casa o la stanno ristrutturando. Il restante 40 per cento è diviso tra commercianti con surplus di magazzino, notai e avvocati che nelle stanze hanno organizzato i loro archivi, studenti fuori sede, associazioni ed istituzioni.
L'invenzione più originale è comunque un'altra: il sistema "Panta Rei"ovvero un self storage a domicilio. Prendendo spunto da Eraclito di Efeso, CaSaforte self storage, ha progettato una serie di contenitori da ben 17 metri cubi, che si muovono su rotaie. Il cubo viene portato al domicilio del cliente, lui lo riempie con calma e dopo qualche giorno tornano a prelevarlo. La sera questi 300 cubi vengo assemblati in un unico "blocco" inaccessibile.
Sicuramente, se 30 anni fa, ci avessero parlato di ricevere a casa una pizza a domicilio, avremmo trovato l'idea tanto innovativa quanto bizzarra, oggi è la regola, e lo sarà anche per il self storage.

6.4.08

Arriva Believing Day, l'evento di formazione outdoor di Believing
















Venerdì 18 Aprile arriva “Believing day - training in action”,
un evento straordinario di formazione outdoor all’interno del nuovissimo parco acrobatico “Adrenalin Zone” di Noicattaro (Bari).
Coordinerà il tutto la bravissima Alessandra Strafile, docente, formatrice aziendale, esperta di motivazione, leadership e team-building e nostra collega al Believing.
Una giornata da dedicare a sè stessi e una iniziativa da condividere con il proprio team, per migliorarne lo spirito di gruppo, ma anche per divertirsi.
Ps: L'invito è aperto a tutti!
;-)

i dettagli dell'evento
il modulo di iscrizione

25.3.08

Well-tech 2008: il premio all''innovazione che migliora la qualità della vita


Si svolgerà a Milano dal 16 al 20 Aprile p.v. Well-Tech Award 2008, premio all’innovazione tecnologica di rilievo internazionale giunto alla settima edizione. Il premio nasce per iniziativa della omonima azienda Well-Tech, società di progettazione e osservatorio all’innovazione tecnologica fondato nel 1999. Ogni anno vengono selezionati sessanta prodotti world wide che si sono distinti per innovazione tecnologica e valori di sostenibilità, accessibilità e qualità della vita. Le categorie spaziano dall’auto, all’elettrodomestico, dai materiali eco-compatibili alle nuove forme di energia rinnovabile.
I Criteri di valutazione vanno dalla riduzione dei consumi, all‘applicazione di materiali ed energie rinnovabili, dalla facilità di utilizzo del prodotto da parte di anziani e disabili alla sicurezza, visibilità e facile comprensione dei componenti, dall‘uso appropriato di tecnologie produttive e materiali, ai valori qualitativi, funzionali e comunicativi del prodotto.

Tra le aziende premiate l'anno scorso segnaliamo CRIM Lab - Scuola Superiore Sant’Anna che ha realizzato Emiloc (nella foto), una capsula robotica ingeribile che renderà l’esame endoscopico una pratica routinaria ed indolore. Quanto basta per parlare di innovazione al servizio del vero progresso.

12.3.08

EcoCamp, la conferenza su ambiente, ecologia e sviluppo sostenibile, Sabato 29 marzo al Believing Cube


Sabato 29 marzo, presso il Believing Cube, a Conversano, dalle 10:00 alle 17:00 si svolgerà ecoCamp, ovvero una (non) conferenza su tematiche legate all’ambiente, l’ecologia, lo sviluppo sostenibile e il consumo critico, nella quale il contenuto delle sessioni sarà proposto e gestito dai partecipanti.

L’evento, che non ha fini di lucro, è organizzato da Carmen Boscolo e da Julius D. Solaris, e prevede la partecipazione a numero chiuso di 100 persone, le quali per parteciparvi possono iscriversi gratuitamente registrandosi sul sito ufficiale della manifestazione http://barcamp.org/ecoCamp

L’evento prevede la realizzazione di varie sessioni di discussione che avranno luogo in diverse aule, su argomenti suggeriti dai partecipanti, i quali fungeranno da promotori e coordinatori delle singole sessioni.

Inoltre è prevista la stesura di un documento di lavoro che verrà successivamente inserito in un`apposita pubblicazione chiamata “ecoCamp@World".

Chiunque potrà prendere la parola per proporre un argomento di discussione e condividere le proprie idee per una giornata nel segno del libero pensiero.

20.2.08

Microcredito: nasce Ritmi, la rete italiana dei piccoli prestiti

Nasce “Ritmi”, Rete Italiana di Microfinanza, Associazione senza fini di lucro che opererà a livello nazionale e sarà la voce di tutti gli operatori italiani della microfinanza.
“Rendere bancabili i non bancabili”: è questo l'obiettivo delle istituzioni di microcredito e microfinanza che operano a livello internazionale. L'esclusione dall'accesso al credito è infatti riconosciuta come uno degli ostacoli principali allo sviluppo umano e alla riduzione della povertà.In Italia, secondo l'ultima stima della Banca Mondiale, il tasso d'esclusione dal credito e da servizi finanziari sostenibili, arriva al 25% della popolazione, una delle quote più elevate dell'Unione Europea.
Il settore italiano della microfinanza è caratterizzato dalla presenza di iniziative ancora piccole e poco conosciute, anche se dinamiche ed in costante crescita. Una delle difficoltà è la mancanza di una regolamentazione che ne favorisca lo sviluppo e la diffusione.La Rete Italiana di Microfinanza, collega istituzioni di microcredito, società di consulenza, centri di ricerca, promotori, investitori. RITMI sarà associata allo European Microfinance Network, la rete europea del settore, ed aperta al dialogo con tutte le istituzioni e organizzazioni impegnate in questo campo.
La rete è impegnata:-a livello politico, dialogando con le istituzioni e le banche, attraverso azioni volte ad incidere sulla legislazione in materia e ad aumentare la flessibilità dei prodotti finanziari offerti;-a livello operativo, mettendo in comune le esperienze acquisite, attraverso la creazione di banche dati comuni e la condivisione di servizi e strumenti.

15.2.08

Venture Community Assolombarda

La Venture Community dei Giovani Imprenditori Assolombarda è il primo progetto ideato e sviluppato da un’associazione confindustriale per favorire direttamente la nascita di nuove imprese. La Venture Community vuol essere un punto di incontro per imprenditori che vogliono trovare soci industriali e/o finanziari per lo sviluppo della propria impresa. Oppure per fondi di venture capital, private equity e business angel in cerca di nuove opportunità di investimento.