16.2.10

FastPencil, la startup che scrive e pubblica il vostro libro

articolo tratto da www.downloadblog.it 

Curioso il servizio offerto da una startup chiamata FastPencil. In pratica, si occupa di pubblicare i vostri libri, ma questo è solo un aspetto della faccenda. In realtà, li scrive pure.
Dispone di un team di ghost writer professionisti che, stabilito con voi il tema da trattare - specialmente se si tratta di saggi sulla vostra attività di politico o excursus autobiografici nel tempo libero, se siete un manager di successo - lo scrive, lo pubblica e lo distribuisce (anche sottoforma di ebook, se necessario). In più, lo promuove anche, specialmente sui social media come Twitter.
C’è perfino un’applicazione per iPhone in grado di permettervi di seguire passo passo le varie fasi della stesura. Insomma, FastPencile scrive e voi continuate a fare il vostro lavoro. Magari, grazie a questi servizi leggeremo qualche libro mal scritto in meno, l’anno prossimo.

1.2.10

....Servono giovani sorprendenti e geniali ed idee così diverse da segnare un nuovo decennio

di Francesco Iannone


"Servono giovani sorprendenti e geniali ed idee così diverse da segnare un nuovo decennio. 
Servono giovani che costruiscano rischiando di mettere a repentaglio la propria indole sbagliando. 
Servono giovani amanti! Ma come possono questi giovani fare tutto ciò se oggi gli unici obiettivi sono: assomigliare a persone di ...potere, giocare all'esercizio della supremazia, continuare a fingere solidarietà in un "branco" poco solidale, accanirsi con le rare stelle brillanti, giocare con le parole, non accettare che sorprendentemente qualcosa non è proprio così in linea con quanto si pensa, troieggiare, ... Ho tanta voglia di stringere la mano e di sentire per ore ed ore parlare chi davvero ama questo... posto. 
Ho voglia di confrontarmi su di un tavolo di idee e non con chi proprio non è nessuno, con chi non ha fatto nulla e che si ostina a demolire con la propria ignavia, apatia e scarso vigore il vigore di chi ha talento atteggiandosi a professore di filosofia mentre ti guarda con gli occhiali scesi sul naso. 
Ma chi sono questi cacasotto griffati da 2000"euri" che escono come rospi giganti dopo una pioggia? 
E poi tutti eguali: diplomatici, sorridenti, mai diretti, sempre indiretti, permalosi, col pensiero teso a quel pensiero fisso circa la successione, paurosi, apparentemente fieri e sicuri, con molta autostima fuori, con poca autostima dentro. 
Rassomiglia sempre più ad uno zoo circoscritto a Via Sparano dove i più "belli" fanno la staffetta avanti ed indietro senza fermarsi a leggere un libro da Laterza. 
Rassomiglia sempre più ad una staffetta dove l'unico obiettivo è trasferire ai propri figli scarsi messaggi di potere e supremazia individuale che dovranno essere poi corretti dallo psicoterapeuta, il "counsellllllor" familiare, gli psicofarmaci e mille e cinquecento altre cose per aumentare l'autostima: ovunque comunque carente in questi "belli" deambulatori senza libro di Via Sparano. 
Servono giovani ...sorprendenti e geniali ed idee così diverse da segnare un nuovo decennio."